Riproduzione assistita

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in EDUCAZIONE

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

I metodi per la riproduzione assistita sono molteplici vediamo i piu' importanti.


Tecniche di fecondazione assistita artificiale


FIVET


(Fecondazione  in vitro e trasferimento dell'embrione): la fecondazione avviene in provetta nella quale gli spermatozoi vengano a contatto con l'ovovita, l'embrione così ottenuto viene trasferito nell'utero. È la tecnica più diffusa, utilizzata in circa 6 centri su 10.


GIFT


( gamete intrafalloppian transfer): nata nel 1984, questa tecnica consiste nel trasferire almeno tre ovociti e una piccola quantità di seme maschile delle tube dove avviene la fecondazione. La tecnica e utilizzate in due centri su 10.


ICSI


(Iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo). Si introduce lo spermatozoo direttamente all'interno dello ovocita. La tecnica utilizzata per la prima volta nel 1992, e' adatta per le coppie con l'infertilità dovuta ad un fattore maschile medio /  severo.


ZIFT


(Zigote intrafalloppian transfer ): è stata messa a punto nel 1986.
La fusione tra spermatozoo e l' ovulo avviene in provetta e l'embrione ai primissimi stadi di sviluppo viene trasferito nelle tube.


IPS


(Intra peritoneal fertilisstion ): tecnica nata nel 1986. Gli spermatozoi vengono introdotti nella cavità peritoneale nel giorno successivo all'inizio dell'ovulazione.

 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".