Laura Scaglione

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in ESPERTO

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Indice articoli

Con l’arrivo della primavera i proprietari di animali iniziano giustamente a preoccuparsi, con la bella stagione arriva anche un esercito di ospiti poco graditi ai nostri piccoli amici. Se i gatti che vivono in appartamento tutto l’anno non corrono praticamente rischi, quelli che fanno la spola tra casa di città e casa delle vacanze, in cui godono magari di qualche “ora di libertà”, possono diventare il bersaglio preferito di pulci e zecche.
Anche l’inserimento di un nuovo gattino in casa può essere un problema, soprattutto quelli cresciuti in nelle cascine o nei cortili hanno sovente le pulci e gli acari delle orecchie.
I cani corrono sicuramente rischi maggiori, nelle loro passeggiate in città e nelle scampagnate domenicali sono come autobus su cui pulci e zecche salgono volentieri.
I parassiti, oltre ad essere fastidiosi e provocare allergie negli animali predisposti ed anemie se l’infestazione è massiva, possono essere vettori di moltissime malattie.
Le zecche possono trasmettere la babesiosi, la malattia di Lyme, l’ehrichiosi, la rickettiosi; le pulci l’emobartonellosi e possono essere l’ospite intermedio del dipylidium caninum (tenia del cane e del gatto).
Le zanzare possono essere i vettori della filaria e i flebotomi (pappataci) trasmettere la leishmaniosi.
Tutto questo non deve allarmarci, innanzitutto perché solo una minima percentuale di parassiti è vettore di queste malattie e soprattutto perché esistono ormai moltissimi prodotti estremamente efficaci e praticamente innocui.
La cosa importante è non aspettare che il nostro amico si riempia di pulci per applicare l’antiparassitario, ma pensarci all’inizio della stagione, in genere fine febbraio inizio marzo è il momento giusto. Alcuni colleghi consigliano addirittura di non sospendere mai l’antiparassitario e di applicarlo tutto l’anno, ma io, a parte casi particolari, penso che durante la stagione invernale sia corretto fare una pausa.
La gamma di prodotti è infinita: collari, spot-on o addirittura antiparassitari somministrabili per via orale, naturalmente non citerò alcuna marca perché non posso e non voglio fare pubblicità, ma una cosa è fondamentale: rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia, nessun fai da te e neppure fidatevi troppo dei gestori di pet shop o toelette per cani. Non tutti gli antiparassitari sono uguali, ci sono i repellenti e quelli che non lo sono, quelli che vanno bene per un cane che vive solo in città e non per quello che va in vacanza al mare, insomma affidatevi ad un esperto e i parassiti, per voi e il vostro amico, non saranno più un problema.

  • SLIDERDISNEY

 

 

 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

Sondaggio

Dimagrire
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
La Sessualita'
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".