rivolgimeto fetale

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Domande e risposte

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

Sono una donna gravida alla 34 esima settimana.


il bimbo non e' girato in posizione corretta, sono un po' preoccupata, come devo comportarmi ?

 

Marco Castellazzi

Risponde: Marco Castellazzi

Risponde dr. Marco Castellazzi

Vi sono molti modi per favorire il rivolgimento fetale, ma il piu' semplice e meno traumatico e' l'agopuntura con moxibustione.

Tale tecnica prevede l'infissione di 2 aghi e il loro riscaldamento per alcune sedute in alcuni giorni consecutivi.

Il punto si chiama Zhi yin ed e' il punto fonte del meridiano di vescica. Il meridiano corre dietro al corpo e raggiunge il canto interno dell'occhio dove nasce.

La donna mentre viene stimolata con l'ago e il calore avverte una parestesia detta de qi ( arrivo dell'energia ) che si manifesta con torpore agli arti e offuscamento visivo, mentre e' ben visibile e percepibile dalla donna il movimento del feto che si esalta. Il feto in genere si rivolge alcune ore dopo durante il riposo della donna tra le 8 e le 12 ore dopo la seduta.

Il tasso di successo e' dell'80 % tra la 28 e la 34 esima settimana.

Provate per credere ! 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

Sondaggio

Dimagrire
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
La Sessualita'
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".