Caramello

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Ricette di cucina

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

caramello

Caramello come prepararlo

Tutto quello che vi serve è lo zucchero, ma sapete scioglierlo a regola d’arte?

E poi, per esempio, sapete la differenza nella preparazione del caramello liquido e di quello solido?

Delizioso e dolcissimo (l’unico ingrediente è lo zucchero) il caramello è tra le salse più famose nel mondo della pasticceria, ma anche una delle più difficili da lavorare.
Per preparare un perfetto caramello, infatti, bisogna seguire scrupolosamente delle regole.

Caramello: non solo zucchero bianco

Per fare il caraemello potete utilizzare sia lo zucchero semolato che quello di canna, ma anche il miele o il fruttosio. In genere, però, con lo zucchero semolato non si sbaglia mai e il caramello apparirà di un meraviglioso colore ambrato. Se si utilizzano zuccheri poco raffinati invece la salsa tende a scurirsi.

Caramello artistico

Con il caramello ancora caldo potete realizzare dei veri capolavori di zucchero. Per esempio potete schizzarlo su un foglio di carta forno con i denti di una forchetta per ottenere dei reticolati dorati, oppure potete versarlo sempre molto delicatamente su un bicchiere rovesciato e ricoperto di carta argentata per ottenere delle coppette zuccherate.

Insomma, scatenate la fantasia e… occhio a non bruciarvi!

Come preparare il caramello

Passiamo ora alla preparazione vera e propria . Ecco 10 punti fondamentali da tenere a mente.

1. Per prima cosa decidete che tipo di caramello volete preparare: liquido o solido?
2. Per ottenere un caramello liquido aggiungete dell’acqua nella pentola.
La proporzione è di 400 gr di zucchero per 200 gr di acqua.
3. Per ottenere un caramello che solidifichi utilizzate solo lo zucchero e non aggiungete ingredienti liquidi.
4. Per sciogliere lo zucchero dovete utilizzare una pentola dal fondo spesso all’interno della quale il calore si diffonde uniformemente.
5. Mescolate continuamente lo zucchero, ma solo con un cucchiaio di legno, mai con il metallo.
6. Se lo zucchero sui bordi dovesse scurirsi, togliete la pentola dal fuoco e aspettate che il caramello si sciolga con il calore.
7. Una volta sciolto lo zucchero otterrete un caramello ambrato. Se non avete aggiunto acqua solidificherà una volta freddo, quindi lavoratelo in fretta.
8. Se avete aggiunto acqua in cottura chiudetelo in un barattolo e conservatelo in frigorifero. Si manterrà liquido.
9. Non aromatizzate il caramello con spezie di alcun genere. Non è necessario.
10. Tenete lontani i bambini dalla pentola del caramello perché è altamente ustionante e molto pericoloso.

Caramello cremoso

Potete rendere il caramello angora più goloso difendono con la panna fresca o mescolandolo con il burro salato. Queste salse sono un delizioso accompagnamento per il gelato e un’insolita guarnizione per una crepe dolce.

Come pulire la pentola dopo aver preparato il caramello

Molto semplice, basta riempirla di acqua e metterla sul fuoco. Lo zucchero cristallizzato si scioglierà nuovamente. Per un risultato garantito aggiungete sale grosso e aceto.

 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

Sondaggio

Dimagrire
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
La Sessualita'
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".