Bimbi e alimentazione

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Alimentazione

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

bimbo

Come alimentare i bimbi in spiaggia

 I piccoli, in spiaggia, sono poco interessati al cibo, distratti dai giochi nel mare e con la sabbia. Spetta ai genitori garantire per loro un'alimentazione sana, equilibrata, con pietanze fresche ma anche golose. Ecco alcuni consigli:

1 - Frutta, verdura e bevande sotto l'ombrellone
«Esporsi al sole con le dovute protezioni, evitando le ore più calde del giorno (12-15) fa bene all'umore e alla salute di grandi e piccini – spiega la dottoressa Spadafranca –. Non bisogna però dimenticarsi che per affrontare al meglio una calda giornata d’estate è fondamentale mantenere un buono stato di idratazione e delle buone scorte di vitamine e sali minerali: per questo è importante proporre ai nostri bambini di bere acqua e, per assicurarsi un buon apporto di vitamine e sali minerali, della buona frutta di stagione o delle verdure da sgranocchiare.

2 - Svezzamento e primi due anni
«Per le prime pappe l'ideale è portare da casa un thermos con la minestrina pronta, già condita con formaggio grana e olio extravergine, che si mantiene alla giusta temperatura fino al momento del pasto – precisa Giulia Marchesan –. Dai 12 mesi fino ai due anni di età si può passare a formati come le stelline, ma la formula rimane la stessa. E dai due anni in su i bimbi anche in spiaggia possono mangiare le stesse cose dei grandi».

3 - Pasti poco abbondanti ma frequenti
«In spiaggia è meglio dare ai bambini pasti poco abbondanti ma frequenti: in questo modo garantiamo loro la giusta energia e li lasciamo più liberi di giocare e fare il bagno», riprende Spadafranca. Il momento più atteso rimane comunque la merenda: «Ghiaccioli e gelati sono permessi ma meglio se non sono consumati quotidianamente; gallette di riso, crackers e barrette ai cereali non sono spuntini tipicamente estivi ma restano delle valide possibilità soprattutto per placare gli eventuali attacchi di fame. Crostate o chiffon cake fatti in casa sono gustose soluzioni che sicuramente troveranno l’assenso dei piccoli e che possono essere ogni tanto consumate», conclude la nutrizionista.

4 - In montagna e in città
«Un po' più energetica l'alimentazione per la montagna, soprattutto se prevedete di fare delle lunghe camminate – conclude Giulia Marchesan –. Di solito in questi casi porto anche pezzetti di formaggio, yogurt e barrette di cioccolato, che oltretutto si mantengono meglio per via della temperatura più bassa». Per chi resta in città, un bel pic nic al parco farà felici i piccoli: «In queste occasioni è ideale preparare il giorno prima delle invitanti torte salate: con zucchine, ricotta e uova, oppure con spinaci, ricotta e grana o infine con prosciutto cotto e fontina».

Scopri anche :Bimbi e alimentazione Bimbi e temperature Bimbi e crescita Bimbi grandi Papa\' genetica e bimbi Papa\' e bimbi Dieta bimbi Bimbi e intuito La crescita del mio bimbo Bimbi con un dono ( gifted) Bimbi obesi Fumo e bimbi Bimbi ciccioni


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".