Strobing

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Estetica

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

viso

Il trucco che illumina

La tecnica di trucco più in voga del momento? Lo strobing. Consiste nell'illuminare punti strategici del viso. Per mimetizzare le imperfezioni e togliere stanchezza e grigiore al viso.

Per realizzare lo strobing servono trucchi che dovrebbero già fare parte del tuo beauty case: crema idratante, fondotinta, mascara e gloss. Quello che potresti non avere sono una strobe cream, crema illuminante da mettere su tutto il viso prima del fondotinta, e l’highlighter fluido, in stick o in polvere, per creare i punti luce.

Per prima cosa bisogna idratare la pelle. Poi, prima metti la strobe cream, quindi applica il fondotinta: vale la regola di usare quello più adatto e simile al tuo incarnato. Ora, puoi iniziare a esaltare i punti luce, che non sono difficili da individuare, perché corrispondono alle zone sporgenti: gli zigomi, il dorso e la punta del naso, l’osso appena sotto la parte finale delle sopracciglia e l’arco di Cupido, vale a dire la zona centrale sopra la bocca. In alcuni casi, si possono evidenziare con lo strobing anche il mento, gli angoli interni dell’occhio, l’arcata superiore delle sopracciglia e il centro della fronte.

Illumina, ma senza esagerare, questi punti. Ora non ti resta che completare il maquillage con mascara e gloss. Non serve altro, perché l’effetto migliore si ottiene con un make up nude. Truccarsi troppo o con colori molto sgargianti rischia di appesantire lo strobing, compromettendone le caratteristiche chiave che sono: freschezza, luminosità e naturalezza.

Questa tecnica può essere utilizzata su chiunque, a qualunque età e su tutti i tipi di carnagione. È ideale quando la pelle appare segnata, grigia e atona, situazione tipica alla fine dell’inverno. Ma nulla ti vieta di adottarla anche quando sarai abbronzata, naturalmente adeguando almeno il colore della base.

L’applicazione, però, deve essere molto precisa, perché altrimenti si rischia un effetto di pelle sudata. Inoltre, non bisogna illuminare i difetti: perciò, niente luce su nasi pronunciati e menti sporgenti.

viso

Lo strobing non va usato, inoltre:
- se hai peletti sul viso, che rischiano di essere enfatizzati;
- in presenza di pori dilatati;
- se hai la pelle grassa (in questo caso serve un trucco opacizzante e non illuminante);
- se hai il viso tondo, che è meglio scolpire con la tecnica del contouring;
- se fa troppo caldo, perché la pelle è già tendente al lucido per il sudore.

 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".