Voce fastidiosa

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Anatomia

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

catena ossiculare

Ascoltare il suono della propria voce dà fastidio.

 

Vi sarà senz'altro capitato di riascoltare la vostra voce registrata e di rimanerci male. Il motivo è che il suono viene percepito attraverso canali diversi.

Quando l'udito è al lavoro per sentire la voce degli altri o la nostra voce registrata, i suoni arrivano attraverso l'aria, quindi grazie alla conduzione aerea. Le parole raggiungono prima l'orecchio esterno, e poi arrivano ai timpani, facendoli vibrare. Tali vibrazioni attraversano l'orecchio interno arrivando dritte al cervello.

Al contrario, quando parliamo ciò che viene percepito passa anche attraverso la conduzione ossea e quindi il suono viene "distorto" e risulta differente.

In sostanza, le vibrazioni provocate delle corde vocali raggiungono l'orecchio interno e il cervello attraverso le ossa del cranio. Le ossa del cranio trasmettono le basse frequenze in modo più efficace rendendo la nostra voce più profonda e piacevole al nostro udito.

ossa


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".