Grassi KO

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Salute

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

provette

Dagli Stati Uniti

arriva il superfarmaco della Sanofi contro il colesterolo, che ha avuto il primo via libera dalla Fda.

Questo farmaco sperimentale della Sanofi è incredibilmente efficace contro il colesterolo alto. Ma a breve la Fda darà un secondo via libera a un altro prodotto rivoluzionario della nuova categoria Amgen.

I due farmaci basati su anticorpi monoclonali cambieranno le modalità di trattamento preventivo delle malattie cardiovascolari grazie a principi attivi che riducono notevolmente i grassi in eccesso in circolo nel sangue. L’innovativo medicinale agisce direttamente sull’enzima del fegato detto PCSK9, che sostiene il fegato nelle operazioni che consentono all’organo di ripulirsi dal colesterolo.

Le due sostanze l'alirocumab della Sanofi e l’evolocumab della Amgen – hanno garantito nei test preliminari dei risultati di tutto rispetto: in combinazione con le terapie tradizionali, si è riusciti ad abbattere le quote di colesterolo cattivo Ldl fino a percentuali del 65 per cento.

In uno studio su 4.500 pazienti, oltre il 90 per cento di chi ha preso evolucamb è riuscito ad arrivare a livelli ottimali di colesterolo in soli 3 mesi. Sia alirocumab che evolucumab possono infatti far calare l'LDL a 30-40 milligrammi per decilitro di sangue.

I due medicinali, spiega il cardiologo della Stanford University, Joshua Knowles, sono “il trionfo della moderna genetica molecolare”.

Farmaci contro il colesterolo: come funzionano

I dottor Michele Gulizia, presidente dell’Associazione nazionale medici cardiologi, chiarisce che “sono anticorpi monoclonali che hanno come target la proteina Pcsk9 che ha un ruolo strategico nel metabolismo del colesterolo Ldl. Questi anticorpi, spegnendo Pcsk9, aumentano la disponibilità di recettori Ldl sulla superficie delle cellule del fegato che si occupano di eliminare il colesterolo Ldl”.

“I dati disponibili - conferma a sua volta il dottor Margonato - dimostrano che questi farmaci hanno una potenza mostruosa sia in associazione con le statine che da soli. In un soggetto in terapia, l’aggiunta di questi anticorpi monoclonali riduce il colesterolo Ldl del 70%”.


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

Sondaggio

Dimagrire
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
La Sessualita'
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".