Creativita' speciale

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Comportamento

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

quadro

Legame tra creatività, schizofrenia e bipolarismo

 

Alla base dello spesso citato legame tra creatività e disturbi psichiatrici potrebbero esserci i geni. A suggerirlo sono studi condotti al King's College di Londra da un gruppo di ricercatori guidato da Robert Power, i cui risultati, pubblicati sulle pagine di Nature Neuroscience, suggeriscono che i fattori genetici associati alla creatività potrebbero anche aumentare il rischio di sviluppare una forma di schizofrenia o di disturbo bipolare.

Nel loro studio Power e colleghi hanno scelto di considerare creativi gli individui che utilizzano processi cognitivi diversi rispetto alle modalità di ragionamento e di espressione più comuni.

In particolare, sono state considerate creative le persone iscritte a società di attori, ballerini, musicisti, artisti visuali e scrittori. Incrociando i vari dati a disposizione i ricercatori sono poi giunti alla conclusione che il rischio genetico di schizofrenia e disturbo bipolare è significativamente maggiore fra gli individui considerati creativi, che si posizionano circa a metà strada tra il rischio calcolato per la popolazione generale e quello dei pazienti con schizofrenia o disturbo bipolare diagnosticato.

Secondo i ricercatori questi risultati si pongono a sostegno delle teorie secondo cui alcuni fattori genetici influenzano direttamente la creatività, ma non solo. “Sapendo – ha spiegato Power – quali comportamenti sani, come la creatività, condividono le loro basi biologiche con le malattie psichiatriche arriviamo a comprendere meglio i processi mentali che portano una persona ad ammalarsi”.

Un'altra teoria sempre più credibile sostiene infatti che molti disturbi psichiatrici corrispondano all'espressione estrema di comportamenti altrimenti ritenuti normali. I creativi, insomma, sarebbero geneticamente predisposti a un modo diverso di ragionare che, solo se combinato con altri fattori biologici o ambientali pericolosi, potrebbe portare alla comparsa di un disturbo psichiatrico.


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".