BDSM

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Comportamento

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

BDSM

Il BDSM, nel suo insieme raccoglie,

con una parola sola, centinaia di differenti pratiche e situazioni erotiche in cui un partner si abbandona alla volontà e alle fantasie dell'altro.

La B sta per bondage, deriva dall'inglese e significa "legame". Quindi: corde, nodi, lacci diventano necessari e indispensabili... è utile ricordare quanto tale "lettera" possa sottintendere anche "costrizione","schiavitù", la libertà del gioco erotico estremo di dire: "fammi tutto quello che vuoi"!

La D sta per domination, la dominazione che si riferisce al piacere di lasciarsi guidare nelle proprie esperienze, emozioni e sensazioni dalla volontà del partner. Come ricorda anche Ayzad (2004) per alcuni il significato della D è rappresentativo di "disciplina", ovvero colui che domina nell'atto sessuale impone delle regole alla/o sottomessa/o che implicano una punizione nel momento in cui fossero disattese. Viene deciso in anticipo fin dove spingersi.

S sta per sadismo: consiste nel gioco di far sperimentare al proprio partner una fisicità dimenticata in un contesto erotico di grande coinvolgimento. Quindi al bando tutte quelle fantasie legate all'immaginario stereotipato tipico di alcuni film dove un individuo raggiunge il proprio piacere orgasmico facendo urlare di dolore i propri prigionieri!

M sta per masochismo: si riferisce a quelle persone che hanno imparato a sperimentare attraverso la propria sensorialità, e all'interno di una situazione erotica, quegli stimoli intensi provocati da una sensazione di dolore, apprezzandoli positivamente ed eccitandosi.

D'altra parte i centri del dolore e del piacere sono molto vicini.

Una cosa IMPORTANTE da ricordare è che il BDSM si distacca dalle comuni pratiche sadomasochiste in quanto sono presenti chiare regole fondamentali che possono essere riassunte con la formula inglese Safe, Sane, Consensual (SSC) che può essere tradotta in italiano con Sicuro - Sano – Consensuale, infatti si fissano delle regole, tra le quali si ritrovano anche le Safe Words, ossia le parole da pronunciare nel caso non si sopporti un dolore che porteranno il Dominatore a cessare l'atto immediatamente.


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".