Fili di sospensione

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in MEDICINA ESTETICA

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Fili di trazione o sospensione

LE ULTIME NOVITA’ DEL LIFTING SENZA BISTURI

Sempre di più oggi si sente parlare di fili di trazione al viso e al collo come alternativa al vecchio lifting chirurgico.

words estetica

Quello che salta subito all’attenzione è la non invasività del trattamento senza la necessità di passare attraverso la sala operatoria, senza l’anestesia, senza il taglio, senza la degenza, senza i postumi dell’intervento e soprattutto senza i rischi. In realtà non si tratta di una vera e propria novità, infatti i fili di trazione si utilizzano da circa 15 anni. La vera novità quindi non è nella tecnica, ma risiede nei nuovissimi materiali utilizzati nella produzione dei nuovi fili.
I fili di sospensione o di trazione hanno infatti subito nel corso degli anni moltissime modifiche e miglioramenti sia nei materiali che nella tecnica di impianto.

viso

Come sono fatti i fili ?


L’ultima novità del “lifting mini thread” è quindi nel materiale di cui sono composti i nuovi fili. Questo nuovo metodo lifting è basato sull'inserimento di multipli mini aghi sul viso, sul collo e sul decolte’ grazie ai quali vengono rilasciati all'interno del derma dei sottilissimi fili per bio-stimolare e per “tirare” ( con dei conetti o piccole barbe ) il tessuto grazie alla creazione di una vera e propria rete di sostegno. I fili sono di acido polilattico che oltre ad essere un ottimo materiale resistente hanno un effetto naturalmente biostimolante nel derma. Ultimamente si usano anche i fili in PDO o polidiossanone che è un materiale altamente sicuro, anallergico e biocompatibile, utilizzato addirittura in cardiochirurgia, che attua e favorisce la coesione cellulare.. Il diametro varia da 0,3 a 0,5mm e la lunghezza da 8 a 20 cm. Dopo alcuni mesi di posa entrambi i materiali si disgregano e vengono riassorbiti dal corpo.

filo

filo


Quali aree e’ meglio trattare ?

Le zone piu' indicate sono: arco mandibolare ,area zigomatica, zona perioculare e sopracciliare, zona sottomentoniera, interno braccia, interno cosce, addome, glutei. Tale tecnica puo’ essere associata a quella con fili semplicemente bio stimolanti.

viso

 

viso

viso

viso

viso

Come avviene la preparazione ?


Il paziente viene preparato con una blanda pre anestesia ( se desiderato) con una compressa di paracetamolo e alcune gocce di diazepam circa un’ora prima. Contestualmente viene applicata la crema anestetica sulla cute interessata e poco prima della posa dei fili la cute viene infiltrata con anestetico locale dopo un’accurata detersione e disinfezione.

Esempio reale di posa dei fili con confronto a 5 minuti dopo la posa

fili

Come si comportano i fili nei tessuti ?

viso

I fili inseriti rimarranno nel tessuto provocando un effetto lifting immediato e la produzione di collagene endogeno (prodotto dal proprio organismo), stimolando così il ringiovanimento cutaneo e aumentando l'elasticità cutanea. Essendo composti di un materiale totalmente bioriassorbibile, i fili verrano degradadi in maniera costante dall'organismo nell'arco di 6–8 mesi. Il risultato estetico sarà però molto più duraturo grazie alla reazione dell’organismo.

fili

Cosa accade nell’intervento ?


Il filo normalmente con due sottili aghi alle estremita’ opposte viene fatto penetrare da un unico punto e uscire nelle zone pre marcate con una matita dermografica. L’operazione e’ indolore.


Dopo la posa cosa succede?


I fili vengono trazionati come desiderato e recisi al foro di uscita dalla cute. Viene apposta una crema lenitiva o ghiaccio ed e’ consigliata una breve terapia nei giorni successivi con un antinfiammatorio a base di bromelina ( ananas). In alcuni casi e’ indicata una profilassi antibiotica.
La cute in alcune zone affossata o affastellata dopo pochi giorni di distende e assume un aspetto naturale e sostenuto inoltre l’effetto lifting e’ visibile fin da subito !

viso

 

Vantaggi ?


Mentre lo specialista disegna delle linee di tensione cutanee sul viso tu puoi partecipare e consigliarlo seguendo le tue aspettative.
Appena terminato il trattamento il paziente non presenta alcun segno visibile tranne un leggero rossore che scompare in pochi minuti potendo riprendere le sue normali attività quotidiane senza alcuna limitazione non essendo necessaria nessuna medicazione.

viso


L'effetto trazione si vede immediatamente e puo' essere corretto, anche successivamente.
Oltre agli effetti immediati, il risultato si manifesta dopo due mesi, si consolida nei mesi successivi e dura per 7-8 anni.
Questo lifting tramite fili di sospensione si realizza in meno di un’ora.
Di solito i fili di sospensione non provocano né rigetto né allergia. Sono adatti a tutti i tipi di pelle.
Precauzioni : dopo l'intervento il paziente puo' riprendere una vita normale, evitando di fare sport per 3 settimane, sauna, solarium .

viso

Compatibilita’


L’applicazione infatti dei fili consente un effetto di ringiovanimento e di com­pattamento della cute , attraverso il sostegno e la definizione dei diversi distretti anatomici del viso quali il profilo mandibolare, l’area zigomatica e l’area periorbitaria. Queste tecniche, in abbinamento all’impiego di filler e tossina botulinica e fili biorivitalizzanti, garantiscono una completez­za di trattamento ed una qualità di risultati tali da avvicinare sempre più la medicina estetica alla chirurgia estetica, aumentando quindi la compliance del paziente che puo’ trarre il massimo vantaggio dal trattamento senza avere un lungo periodo di downtime e riducendo per se’ sensibilmente i costi.

Costo tra 600 e 1500 euro.

 

 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".