Khan

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ciao sono Khan sono Pakistano

Da molto tempo lotto contro il peso ma ora dopo la dieta proteica e la chirurgia bariatrica ho avuto un buon successo !
Ero 220 chili ( BMI 66,1) e non riuscivo a pesarmi sulle comuni bilance, ma ora posso perché' ho raggiunto i 153 kg ( BMI 43 ).
Eccomi in foto e vi assicuro che sto ancora scendendo , mi sento molto meglio HO PERSO 67 KG! 

khan

Scopri come : Dieta VLCD

 

khan

 

Ecco il grafico del mio peso 

graph

 

Scopri anche Khan Dieta VLCD Flogosi e dieta chetogenica Obesity and VLCD Andrea Laiacona ANDREA DOMENICA Lignaform Diete obesigene gluten free Diet tricks Dieta e fallimenti Offerta dieta Stratagemmi dietetici Dieta proteica ENRYMUSSO Digiuno e Ramadan Dieta iperproteica Dieta e grasso evanescente Diabete dieta Dieta VLCD

Fame incontrollabile ?

Scopri di piu'

Non basta la dieta ? Prova l'intralipoterapia !

Scopri di piu'

Aqualyx ti aiuta a snellire i punti critici !

Scopri di piu'

Vaccini legge 2017

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

puntura

Vaccinazioni nuove disposizioni

 Ecco i 10 vccini obbligatori e tutte le normative inerenti, in relazione alle nuove disposizioni di legge.

vaccini

1) anti-poliomelitica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni

2) anti-difterica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni

3) anti-tetanica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni

4) anti-epatite B: 3 dosi nel primo anno di vita

5) anti-pertosse: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni

6) anti Haemophilusinfluenzae tipo B: 3 dosi nel primo anno di vita

7) anti-morbillo: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni

8) anti-rosolia: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni

9) anti-parotite: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni

10) anti-varicella: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni

 

Durante il primo anno di vita l'immunizzazione nei confronti di difterite, tetano e pertosse, poliomielite, l’Haemophilus influenzae di tipo B e l'anti-epatite B è normalmente effettuata utilizzando il vaccino esavalente che viene somministrato in tre dosi al terzo, al quinto e al dodicesimo mese.
Raccomandate nel secondo anno di vita sono invece le vaccinazioni contro morbillo-parotite-rosolia e contro la varicella (13°-15° mese), somministrate mediante vaccino combinato quadrivalente MPRV oppure tramite vaccino trivalente MPR e monovalente varicella.

All'inizio della scuola elementare (5-6 anni) è necessario fare ilrichiamo delle vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse e poliomielite, che può essere effettuato preferenzialmente con vaccini combinati. Questi vaccini richiedono un richiamo anche nell'adolescenza. Sempre a 5-6 anni è raccomandata la seconda dose dei vaccini contro morbillo, parotite, rosolia e varicella.


E per gli altri ? Ecco anche i consigli per loro !

Adolescenti
Anti-difterica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001
Anti-poliomielite: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
Anti-tetanica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
Anti-pertosse: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
Anti-HPV per le ragazze e i ragazzi (2 dosi nel corso del 12° anno di vita)
Anti-meningococcica tetravalente ACWY135 (1 dose)


Adulti
Anti-pneumococcica nei 65enni
Anti-zoster nei 65enni
Anti-influenzale per tutte le persone oltre i 64 anni.

Come ci dobbiamo comportare ?

I vaccini obbligatori passano da quattro a dieci, e saranno indispensabili per l’iscrizione a scuola. L’obbligo varrà per l’iscrizione ad asili nido e scuole materne, nella fascia d’età 0-6 anni, ma riguarderà, con modalità diverse, anche elementari, scuole medie e primi due anni delle superiori, fino cioè ai 16 anni.

Oltre alle dieci obbligatorie sopra citate sono poi raccomandate e offerte gratuitamente in base alle indicazioni del Calendario vaccinale l’antimeningococcica B e C, l’antipneumococcica e l’antirotavirus. Per effettuare i vaccini obbligatori non sono necessarie dieci diverse punture, ma solo due, una per l’esavalente e una per gli altri quattro, più i richiami.

PRENOTAZIONE IN FARMACIA - Le famiglie potranno prenotare direttamente in farmacia, gratuitamente, le vaccinazioni previste. Tutte le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite.

GLI ESONERI - Sono esonerati dall’obbligo i bambini immunizzati per effetto della malattia naturale, per averla già contratta, o quelli che si trovano in specifiche condizioni cliniche. Anche i minori stranieri non accompagnati dovranno essere vaccinati. Per i soggetti immunizzati che hanno già avuto una delle malattie infettive previste, l’obbligo vaccinale potrà essere assolto con vaccini in formulazione monocomponente.

SANZIONI - Se i genitori non vaccinano i figli, il dirigente scolastico è tenuto a segnalare la violazione alla asl, che contatta il genitore per un colloquio, indicando modalità e tempi delle vaccinazioni da fare. Se il genitore non provvede, l’asl contesta formalmente l’inadempimento. In questo caso, è prevista per i genitori una sanzione da 100 a 500 euro.

DISPOSIZIONI TRANSITORIE A.S. 2017-2018 - Per la fase di prima applicazione del decreto si prevede che entro il 31 ottobre 2017 per la scuola dell’obbligo e entro il 10 settembre per i nidi si presenti la relativa documentazione o l’autocertificazione per l’avvenuta vaccinazione; la relativa documentazione per l’omissione, il differimento e l’immunizzazione da malattia; copia della prenotazione dell’appuntamento per le vaccinazioni presso l’asl. Inoltre: entro il 10 marzo 2018, nel caso in cui sia stata precedentemente presentata l’autocertificazione, deve essere presentata la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione. Dall’anno 2019-20 è invece prevista un’ulteriore semplificazione e gli istituti dialogheranno direttamente con le asl per verificare lo stato vaccinale.

I consigli del ministero della salute e della Regione Piemonte

lettera


 

Bimbo


 

Ma dove scarico il modulo di autocertificazione ?

Da qui dalla nostra sezione documenti utili !

Scarica modulo modulo

 

Scopri anche : Nuovo vaccino HPV Vaccino universale Vaccino tumore Vaccino Influenza Virus Zirka Virus e tumori Obesita\' e virus Virus Longevita\' e batteri Batteri intestinali Dieta VLCD Gene obesita\' Obesity and VLCD Obesità\' e nascituri Obesita\' e virus Obesita\' mondiale Obesita\' e intelligenza Riproduzione assistita 

Domande FAQ .... :

Come ci si deve comportare per essere in regola con le vaccinazioni previste dal DL 73 del 7 giugno 2017?
La ASL invierà, entro il 31 agosto 2017, alle famiglie di tutti i bambini che risultano non in regola con le vaccinazioni una lettera di invito con data e ora di convocazione. La lettera, in duplice copia, contiene al suo interno una attestazione di volontà che dovrà essere sottoscritta dai genitori o tutori dei bambini invitati e consegnata alle direzioni scolastiche entro il prossimo 10 settembre. In questo modo si esprime la volontà di aderire all’invito della ASL
Se non si riceve la lettera di invito entro il 31 agosto, vuol dire che il proprio figlio risulta regolarmente vaccinato. In questo caso è possibile scaricare dal sito internet della Regione Piemonte, dal sito della propria ASL il modello di Autocertificazione, sottoscriverlo e consegnarlo alla scuola entro il prossimo 10 settembre.
Chi posso contattare per sapere esattamente quali vaccinazioni ha fatto mio figlio?
Al momento attuale le sconsigliamo di rivolgersi o di telefonare al servizio vaccinale della sua ASL per controllare lo stato di vaccinazione di suo figlio.
Se suo figlio non è in regola con le vaccinazioni riceverà entro il 31 agosto una lettera di invito contenente una prenotazione; se entro tale data non le verrà recapitata alcuna comunicazione significa che suo figlio risulta regolarmente vaccinato e pertanto sarà sufficiente compilare e firmare una autocertificazione (scaricabile dal sito internet della Regione Piemonte o della sua ASL) da consegnare a scuola.
Cosa succede se non posso presentarmi il giorno della convocazione?
Se per qualunque motivo non può presentarsi il giorno della convocazione le consigliamo di prendere contatti con la sua ASL telefonando qualche giorno prima (non con troppo anticipo) per permettere agli operatori di spostarle l’appuntamento. Purtroppo, visto l’alto numero di sedute vaccinali da effettuare, non possiamo garantire un sistema a libera scelta da parte del cittadino ma certamente gli operatori dell’azienda sanitaria le garantiranno una nuova data di convocazione.
Cosa succede se autocertifico le vaccinazioni di mio figlio ma poi non risulta regolarmente vaccinato?
Scopo di questa iniziativa è di aumentare la copertura vaccinale per tutelare la salute dei bambini e di tutta la popolazione.
La procedura del DL prevede numerosi inviti prima di procedere con le sanzioni, pertanto eventuali errori commessi, uniti alla volontà da parte dei genitori di regolarizzare la posizione vaccinale del proprio figlio non comporteranno multe.
Prima di procedere con le sanzioni, si prevede almeno un ammonimento formale effettuato tramite raccomandata; in sintesi una famiglia non può rischiare di ricevere una sanzione senza esserne consapevole.

Se mio figlio ha eseguito tutte le vaccinazioni previste dal decreto legge come faccio a dimostrarlo alla scuola?

Se si è certi che il proprio figlio abbia eseguito tutte le vaccinazioni previste, basterà presentare a scuola l’autocertificazione compilata e firmata; l’autocertificazione può essere scaricata dal sito internet della Regione Piemonte o da quello della propria ASL.
Se mio figlio ha avuto una delle malattie per cui è prevista la vaccinazione, sono esonerato dall’obbligo di vaccinarlo?
Se il bambino ha già contratto una delle malattie per cui è prevista la vaccinazione sarà cura della sua ASL verificarlo al momento dell’appuntamento e non vaccinarlo per quella determinata malattia. È utile sapere però che, poiché in commercio esistono vaccini combinati (un solo vaccino contro più malattie), in alcuni casi si renderà necessario vaccinare i bambini contro una malattia che ha già avuto in passato. Ciò non comporta alcun pericolo.
Se non riesco ad effettuare una vaccinazione a mio figlio (da 0 a 6 anni) entro il 10 settembre 2017, può frequentare l’asilo nido o la scuola dell’infanzia?
Si, il bambino può frequentare regolarmente l’asilo nido o la scuola dell’infanzia, purché il genitore dimostri di aver aderito all’invito della ASL compilando e firmando l’attestazione di volontà ricevuta con la convocazione alla vaccinazione.
Il bambino vaccinato può trasmettere ad altre persone i virus contenuti nel vaccino?
Durante l’epidemia di morbillo che ha colpito l’Italia nel 2017, su internet e sui social media si è diffusa una serie di false notizie. Il pregiudizio di fondo che sta alla base di queste false notizie è più o meno il seguente: poiché il vaccino del morbillo è del tipo vivo attenuato, sono stati i vaccinati a diffondere la malattia. Una variante di questa notizia è che i bambini morti durante l’epidemia sarebbero morti ugualmente se avessero contratto la malattia da un soggetto vaccinato di recente che, in quanto tale, può trasmettere il virus.
Le informazioni contenute nel foglietto illustrativo e nella scheda tecnica dei 2 vaccini quadrivalenti morbillo-parotite-rosolia-varicella dicono:
Una volta vaccinato, il suo bambino deve cercare di evitare per almeno 6 settimane dopo la vaccinazione, fin dove possibile, uno stretto contatto con i seguenti individui:
· individui con una ridotta resistenza alle malattie,
· donne in gravidanza che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella,
· neonati da madri che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella.
Tra i virus del vaccino quadrivalente, solo quello della varicella può essere trasmesso alle persone a stretto contatto di un soggetto vaccinato di recente. Questo evento è stato segnalato soltanto in 9 casi in tutto il mondo in circa 30 anni di utilizzo del vaccino (WHO 2012). Si tratta quindi di un evento eccezionale, che ha motivato la precauzione riportata nella scheda tecnica. Ma come potrebbe avvenire la trasmissione del virus del vaccino varicella? È stato visto che la trasmissione del virus vaccinale può verificarsi solo quando il vaccinato sviluppa un esantema (piccole bolle simili a quelle tipiche della varicella, di solito in un’area limitata del corpo). Questo avviene in non più di 6 casi su 100. È per questa ragione che si consiglia di coprire la zona interessata dall’esantema, se già non è coperta dagli abiti. Coprendo la zona, è veramente improbabile che il virus sia trasmesso.
In conclusione, stiamo parlando di un evento eccezionalmente raro ma non impossibile, limitato al vaccino contro la varicella. Infatti nel foglietto illustrativo e nella scheda tecnica dei vaccini trivalenti morbillo- parotite-rosolia quell’avvertenza non compare.
Quali sono le vaccinazioni obbligatorie in base al DL 73?
Il DL 73 del 7 giugno 2017 prevede, attualmente, 12 vaccinazioni obbligatorie ( ora solo piu' dieci 10 ) in base alla coorte di nascita del bambino.
In pratica sono obbligatorie:
per i bambini nati dal 2001 al 2011: le vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse, polio, epatite B, Haemophilus influenzae b, morbillo, parotite e rosolia
per i bambini nati dal 2012 al 2016: le vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse, polio, epatite B, Haemophilus influenzae b, morbillo, parotite, rosolia e meningococco C
per i bambini nati a partire dal 2017: le vaccinazioni contro difterite, tetano, pertosse, polio, epatite B, Haemophilus influenzae b, morbillo, parotite, rosolia, varicella, meningococco B e meningococco C
Probabilmente in corso di conversione in legge alcune indicazioni del DL verranno modificate e il numero delle vaccinazioni obbligatorie diminuirà da 12 a 10 (potrà essere eliminata l’obbligatorietà delle vaccinazioni contro meningococco B e meningococco C).
Le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite?
Tutti le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite, in relazione all’anno di nascita per il quale è previsto l’obbligo


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".